Consigli per creare gli annunci su Google ADS: la parola agli esperti

0
849
creare gli annunci su Google ADS

Google ADS è la piattaforma nata per pubblicizzare prodotti e servizi delle aziende che desiderano raggiungere nuovi clienti. L’annuncio appare sulla pagina dei risultati di ricerca, nel momento in cui un utente immette le parole chiave corrispondenti al tipo di attività che viene pubblicizzata.

Si chiamano annunci Pay per Click proprio perché ogni volta che qualcuno ci clicca sopra, l’azienda paga. Il primo annuncio  – o comunque per chi non è del mestiere – non è facile da impostare, ma con alcuni consigli si possono raggiungere gli obiettivi sperati.

Come creare una campagna Google ADS

Affidarsi ad una agenzia Google Partner è la soluzione migliore se si vuole ottenere un annuncio corretto e il raggiungimento degli obiettivi. Ma per creare una campagna Google ADS quali sono i passaggi da tenere a mente?

  • Creare una landing page

È importate creare la pagina dove gli utenti, una volta che hanno cliccato sull’annuncio, arriveranno. Questa landing page ha lo scopo di chiamare all’azione e invitare l’utente ad effettuare un acquisto oppure compilare il form per informazioni o, ancora, per ricevere la newsletter. Le informazioni devono essere concrete, originali ma senza svelare troppo. Un consiglio? I link non devono essere presenti perché potrebbero far uscire l’utente e portarlo in altre pagine.

  • Budget

Essendo un servizio a pagamento, quanti soldi si vogliono spendere per l’inserzione? Google da la possibilità di scegliere e impostare un valore, senza che venga mai superato. Il consiglio è quello di iniziare con una cifra piccola per poi aumentare man mano che si avanti con la campagna.

  • Area geografica pubblico

Bisogna capire se si vuole raggiungere pubblico solo in un’area geografica oppure in tutto il globo. Si sceglie in base alle capacità di una azienda o al tipo di servizio/prodotto che si sta pubblicizzando: colpire un pubblico che non si può soddisfare è uno spreco di soldi.

  • Gestione personalizzata del pubblico

Google da la possibilità di gestire e impostare un pubblico personalizzato. Cliccando su Gestione Pubblico – dal pannello di controllo Google ADS – si va su Libreria Condivisa e poi si crea il pubblico che più si addice alla campagna. Basterà scegliere interessi, affinità, età e tutto quello che si desidera.

  • Google Remarketing

Google Remarketing è un servizio dedicato a tutti gli utenti che sono entrati sul sito ma che non hanno risposto all’azione (con un acquisto o la compilazione del form). In effetti non tutte le persone che entrano sul sito possono diventare subito clienti, per questo motivo si crea un elenco di remarketing che serve per ripubblicare l’inserzione in automatico più volte così da convincere quel gruppo di pubblico.

  • Reti per l’annuncio

Ci sono due reti principali per la visualizzazione dell’annuncio, ovvero:

  1. Rete Display che consente di visualizzare l’annuncio sui siti web configurati
  2. Rete Ricerca che porta l’annuncio in cima alla pagina di ricerca di Google

È fondamentale che la Rete di Ricerca abbia una pertinenza con la ricerca che il pubblico sta effettuando in quel momento. Nel momento in cui l’azienda è già conosciuta si può optare per la seconda rete che è anche adatta al remarketing.

 

Hosting wordpress a 1€ Hualma