Postepay: cos’è, come ricaricarla e rinnovarla

0
289
ricaricare postepay

La carta prepagata Postepay è la carta ricaricabile di Poste Italiane che gira sul circuito di pagamento Visa Electron. E’ utilissima inoltre per effettuare acquisti online poichè funziona come carta prepagata, essendo contraddistinta dalle 16 cifre e dal codice di sicurezza come ogni normale carta di pagamento.

Postepay è la carta ricaricabile scelta sopratutto da chi vuole fare acquisti online in tutta sicurezza e tranquillità, ma anche da chi, non essendo titolare di un conto corrente desidera avere con se, magari quando si viaggia, sempre un certa liquidità (e sicurezza) senza dover girare con tanti contanti.

Le tipologie di Postepay

La carta Postepay Standard (la versione ‘base’) puo’ essere richiesta in qualsiasi ufficio postale in tutta Italia, compilando l’apposito modulo di richiesta e presentando un documento di riconoscimento (es. carta d’identita’) e codice fiscale. La carta ha il costo di 10 euro più 5 euro di accredito minimo.

Esistono tuttavia diverse tipologie di carta:

  • Postepay Standard
  • Postepay Evolution (con Iban)
  • Postepay Business (per aziende)
  • Postepay Junior (per minorenni)

Comunque per conoscere tutti i prodotti Postepay, i relativi costi e le differenti caratteristiche è consigliato visitare il sito ufficiale di Postepay oppure contattare il servizio clienti e chiedere di parlare con un loro operatore chiamando l’apposito numero verde: di sicuro un esperto dell’assistenza potrà fornire tutte le delucidazioni richieste e rispondere a tutte le domande del caso.

Ricaricare la carta

Per ricaricare la Postepay è possibile scegliere tra quattro differenti modalità, da scegliere in base alle proprie esigenze. Nel dettaglio:

  • in ufficio postale
  • da ATM Postemat
  • Online sul sito poste
  • in ricevitorie Lottomatica Sisal e Banca 5 (Intesa San Paolo)

E’ possibile infatti decidere se andare a ricaricare la carta direttamente all’ufficio postale: per farlo sarà doveroso compilare l’apposito foglio di modulo di ricarica PostePay, consegnarlo all’operatore che provvederà ad effettuare l’operazione, dopo aver controllato la carta d’identità ed il codice fiscale del richiedente.

Per evitare le code che spesso si trovano in ufficio postale è possibile ricaricare la Postepay anche tramite il sito ufficiale di Poste Italiane, sempre se si ha un account su Poste.it con associato un conto corrente BancoPosta o un’altra Postepay dalla quale prendere i soldi per la ricarica da eseguire.

In alternativa è possibile utilizzare anche lo sportello ATM Postamat disponibile in ogni ufficio postale. Da ricordare che anche in questo caso non è possibile eseguire la ricarica con soldi contanti, ma si dovrà necessariamente utilizzare una carta BancoPosta, una differente Postepay o una qualsiasi altra carta di pagamento dei circuiti Visa, Mastercard o Maestro.

Infine, è possibile ricaricare la carta anche presso le ricevitorie Sisal e Banca 5 autorizzate. In questo caso basterà indicare il numero di carta Postepay e l’importo da ricaricare all’incaricato della tabaccheria Sisal.

La commissione applicata per la ricarica è di 1 Euro per i primi tre casi (Poste, Postamat e online su sito poste) e di 2 euro nelle ricevitorie Sisal.

Scadenza e rinnovo carta

Come detto quindi è possibile utilizzare la ricaricabile Postepay anche per fare acquisti online e presso esercinti fisici in Italia ed all’estero, a patto che la carta sia carica e ovviamente non scaduta. Se hai la carta Postepay in scadenza e la vuoi rinnovare segui le istruzioni di seguito riportate.

La procedura di seguito indicata porterà ad una sostituzione, ricevendo una nuova carta Postepay rinnovata in maniera assolutamente gratuita.

Dunque per richiedere una Postepay sostitutiva a quella in scadenza o già scaduta è necessario telefonare al numero verde 800.00.33.22 e seguire le istruzioni della voce guida relative alla ricezione di una nuova carta per Postepay in scadenza.

La nuova carta sarà inviata direttamente a domicilio, con codice PIN che arriverà in busta separata per ovvi motivi di sicurezza. La Postepay ricevuta non è attiva: per renderla utilizzabile sarà cura dell’instestatario chiamare nuovamente il numero verde 800.00.33.22.

Quando la nuova carta Postepay rinnovata sarà attiva, tutto il credito che era sulla precedente carta scaduta sarà automaticamente e gratuitamente trasferito sulla nuova carta.

Nota: è possibile richiedere la sostituzione della carta quando si è in possesso di una Postepay che scade entro 2 mesi o è già scaduta da 18 mesi (limite massimo). Le Postepay scadute da più mesi non potranno essere rinnovate e sarà necessario acquistare una nuova carta in ufficio postale.