Fotografia d’interni: quali sono i migliori consigli per migliorare le tue foto?

0
635
Fotografia d'interni

Nell’era digitale e di Internet ogni tipo di attività di ristorazione, hotel, case vacanze, B&B e ogni altra struttura architettonica necessita di immagini accattivanti, che raffigurino al meglio e in ogni minimo dettaglio gli interni.

La qualità della fotografia d’interni richiede massima attenzione e la necessità di approntare le migliori tecniche per accrescere lo standard qualitativo degli scatti. Scopriamo in questa guida quali sono i migliori consigli per migliorare le foto d’interni.

Fotografia d’interni: un’opportunità di business

La fotografia d’interni è un genere fotografico che permette di rappresentare nel miglior modo possibile la luce e lo spazio, prestando la massima attenzione ad oggetti inutili.

Scattare foto d’interni è divertente e costituisce una validissima opportunità di business per i fotografi: si può collaborare con una agenzia immobiliare che necessita di esporre le fotografie d’interni per vendere immobili e con piattaforme del calibro di AirBNB per postare gli scatti fotografi degli interni delle case vacanze.

Fotografia d’interni: come migliorare la qualità degli scatti?

Scopriamo quali sono le tecniche per migliorare la qualità degli scatti fotografici.

#1. Utilizzo di un treppiede

Per realizzare una fotografia di interni di qualità è buon consiglio utilizzare un treppiede per evitare linee cadenti e per migliorare le inquadrature. Per ridurre al minimo le vibrazioni della fotocamera è bene ricorrere ad uno scatto remoto o ad uno scatto ritardato.

#2. Scatti in manuale

Volendo fare più scatti con esposizioni differenti o ottenere un HDR, è importante che la macchina non cambi autonomamente i propri settaggi. Per fotografare gli interni, è fondamentale che anche la messa a fuoco sia manuale: ciò consente di evitare che tra i differenti scatti la macchina non muti il punto di fuoco.

#3. Organizza la scena

Per realizzare una fotografia d’interni di alta qualità è necessario organizzare la scena, mantenere l’ambiente ordinato e pulito, non mettere troppi oggetti che possano creare confusione. L’attenzione ai dettagli ed al colore conferiscono un tocco in più alla scena.

#4. Meglio evitare gli scatti verticali

Per realizzare fotografie d’interni di qualità, gli scatti verticali sono sconsigliati, per questo è meglio orientare la fotocamera in senso orizzontale così da riprendere le stanze dei locali interni con maggiore dinamicità.

#5. Spegnere le luci

Per realizzare scatti di qualità è fondamentale spegnere le luci e sfruttare la luce solare. Basta aprire le finestre per consentire ai raggi solari di irradiare gli oggetti e i muri.

Per sfruttare le luci omogenee meglio preferire la mattina o il tardo pomeriggio, per la luce soffusa meglio prediligere la giornata nuvolosa. Per i forti contrasti, è meglio scattare una fotografia d’interni a mezzogiorno.

#6. Bilanciare il bianco

Attenzione al corretto bilanciamento del bianco! È fondamentale tenere debitamente conto delle differenze delle tonalità cromatiche che si possono reperire all’interno di una stanza. Anche i riflessi luminosi che provengono dagli edifici circostanti giocano un ruolo rilevante.

Fotografie d’interni: considerazioni conclusive

Con questi buoni consigli puoi iniziare ad esercitarti, ma un buon consiglio è quello di studiare attentamente anche qualche nozione di architettura per innalzare lo standard qualitativo della fotografia d’interni.