I 5 migliori film per amare e comprendere la matematica

0
1722
amare e comprendere la matematica

Per molti studenti la matematica è una materia difficoltosa, noiosa ed incomprensibile. Come aiutare il proprio figlio o la propria classe a comprendere l’importanza di equazioni e formule?

Il modo migliore è proporre la visione di film che raccontino il legame tra matematica e storia, tra matematica ed animo umano. A questo proposito, il sito NoSpoiler.it comprende il più vasto catalogo di film su diversi argomenti, con recensioni e approfondimenti, da cui farsi ispirare nella scelta.

Di seguito, un elenco dei 5 migliori film che raccontano il fascino e l’importanza della matematica.

L’uomo che vide l’infinito

Questo splendido film del 2015, scritto e diretto da Matt Brown, è basato su una storia vera e ci riporta indietro agli anni della prima guerra mondiale in Europa. Ramanujan è un giovane matematico indiano che vive a Madras, in India, e che viene assunto all’Università di Cambridge. Qui finisce sotto l’ala del professore e mentore G.H. Hardy, dovendo però fare i conti con un metodo di lavoro che gli risulta difficile comprendere e con un ambiente ostile verso gli immigrati. Il rapporto tra Ramanujan e Hardy, solo apparentemente conflittuale, è in realtà carico di affetto e stima reciproca e porterà ad importanti risultati matematici, tanto che il giovane indiano verrà nominato docente. Quando tutto sembra andare a gonfie e vele e Ramanujan sembra aver coronato il suo sogno di diventare matematico, arriva la malattia a scombinare i piani.

Il diritto di contare

Il diritto di contare, film del 2016 diretto da Theodore Melfi, è un film che parla di matematica e di discriminazione. Negli anni sessanta tre donne afroamericane, la matematica Katherine, il supervisore non ufficiale Dorothy e l’aspirante ingegnere Mary, lavorano per la Nasa nel periodo della corsa allo spazio che vede tra Stati Uniti e Unione Sovietica. In virtù delle sue doti di calcolo, Katherine viene trasferita nello Space Task Group, fino ad allora precluso alle persone di colore. Nonostante il suo impegno, i colleghi la trattano con diffidenza e scarso rispetto. Risolvendo equazioni e difficili calcoli matematici, la donna riuscirà però ad acquisire la stima dei collaboratori, tanto da arrivare ad elaborare un’equazione fondamentale per il rientro di una capsula spaziale. Anche Dorothy e Mary devono vedersela con i pregiudizi di chi non crede che una donna, per di più afroamericana, possa portare contributo alla matematica e all’ingegneria aerospaziale. Anche questo film è basato su una storia vera.

A Beautiful Mind

A Beautiful Mind, film del 2001 diretto da Ron Howard, racconta la vita del matematico e premio Nobel John Forbes Nash Junior. Da ragazzo, Nash entra nell’Università di Princeton dove presenterà una rivoluzionaria tesi sulla “teoria dei giochi”. Grazie alle sue geniali intuizioni diventa ricercatore al MIT.

Durante la guerra fredda, viene inoltre contattato dal Pentagono per decodificare i messaggi in codice provenienti dalle comunicazioni radio di Mosca. Grazie alla sua profonda conoscenza dei numeri e all’incredibile memoria, Nash scopre che alcuni numeri intercettati indicano le coordinate di due città americane e le istruzioni per gli agenti segreti.

Collabora anche con il Dipartimento della Difesa per individuare il luogo dove i russi collocheranno una bomba. Ma realtà e allucinazioni iniziano a mescolarsi nella mente di Nash, portando la storia verso un finale inatteso.

Will Hunting – Genio Ribelle

Will Hunting – Genio ribelle è un celebre film del 1997 incentrato sulla storia di un ragazzo prodigio, interpretato da Matt Damon, che fa le pulizie al dipartimento di matematica del MIT. Will è un ragazzo dalla vita sregolata e che vive di espedienti, ma che legge al tempo stesso moltissimi libri, tanto da acquisire una vasta cultura in campi che spaziano dalla matematica alla filosofia. Un giorno, mentre pulisce i pavimenti dell’università, vede un problema molto complesso scritto su una lavagna e riesce a risolverlo. Il professor Lambeau, che aveva scritto il problema per sfidare i suoi studenti, vuole scoprire chi è il genio misterioso che ha saputo risolverlo. Ma siccome quest’ultimo non si fa avanti, scrive un nuovo problema alla lavagna: Will viene sorpreso dal professore mentre sta scrivendo la soluzione. Quando Will finisce in prigione per una rissa di strada, il professore va a trovarlo promettendo di procuragli la libertà a patto che frequenti lezioni di matematica e uno psicologo. Ma la via verso la salvezza sarà irta di ostacoli.

The Imitation Game

The Imitation Game è un film del 2014 diretto da Morten Tyldum e incentrato sulla vita del matematico Alan Turing. La pellicola è ambientata nella seconda guerra mondiale, quando il matematico decide di mettersi al servizio del Governo della Gran Bretagna per far terminare la guerra il prima possibile. L’uomo dovrà occuparsi di decrittare i messaggi in codice dei nazisti, codificati con un macchinario chiamato Enigma. Divenuto antipatico ai suoi compagni, Turing ha però l’idea geniale di inventare una macchina che decifri i messaggi in automatico. Sarà lui a scegliere chi dovrà aiutarlo nella costruzione della macchina: propone quindi un cruciverba di sua invenzione che i compagni dovranno risolvere per entrare nella sua squadra. Tra questi c’è Joan, brillante matematica che i genitori vorrebbero vedere invece moglie e madre. Per impedire che torni a casa dalla famiglia e convoli a nozze, Turing si offre di sposarla per continuare ad averla come collaboratrice, pur essendo in realtà omosessuale. Nonostante il progetto di Turing contribuisca alla sconfitta dei nazisti, Turing verrà indagato e condannato per atti osceni a causa della sua omosessualità, all’epoca considerata reato. Un film che scava nelle pieghe della storia e dell’animo umano, oltre che nei misteri della matematica.

Hosting wordpress a 1€ Hualma