Come scegliere l’agenzia di comunicazione Social ideale

0
94

Un’agenzia di comunicazione ha come obiettivo quello di evidenziare le peculiarità dei tuoi prodotti, individuare i canali adatti per divulgarli e promuoverli, analizzare il target di riferimento per costruire strategie e campagne capaci di aumentare le vendite della tua attività. Per questa ragione è di fondamentale importanza scegliere un’agenzia di comunicazione social che abbia già maturato esperienza nel tuo settore e che sia già in possesso degli adeguati strumenti per muoversi sul mercato di riferimento.

Come scegliere l’agenzia di comunicazione social ideale?

Generalmente la gestione dei canali social aziendali viene affidata, in outsorcing, a un professionista o a un’agenzia di Social Media Management che ha come obiettivo quello di curare e definire le strategie più adatte: la scelta dei contenuti, i tempi di pubblicazione, la definizione del copy e tanto altro ancora. Ma come sceglierla? Per prima cosa dovrai valutarne le dimensioni e assicurarti di poter avere un rapporto diretto con le figure dell’agenzia che seguiranno la tua comunicazione. Prima della stipula del contratto (a riguardo trovi info dettagliate su Albertocaschili.it), accertati di poter consultare i casi di studio dell’agenzia, meglio se affini al tuo settore. Potrai capire come lavora e accertarti che il loro metodo sia in linea con le tue esigenze.

Altro aspetto da valutare e la reputazione: verifica eventuali commenti online sul loro operato e cerca di raccogliere più referenze possibili. Escludi le agenzie che non propongono azioni di comunicazioni e marketing legate a degli obiettivi oggettivi, basati su numeri reali.

Il contratto da stipulare

L’agenzia dovrà definire la strada da percorrere e i migliori strumenti per affrontarla. Dovrà definire il piano editoriale e le strategie per posizionare il nostro brand, gestire i commenti e le interazioni private, definire dei KPI da monitorare e valutare nel tempo, pianificare le eventuali campagne di advertising, definire la social media policy con il community manager, gestire i momenti di crisi in caso di social media fail. Una volta scelta l’agenzia, dunque, il passo successivo è quello della stipula del contratto di collaborazione. In questo passaggio è importante definire:

  • Modi, tempi e responsabilità del piano editoriale
  • I materiali da utilizzare durante la fase di esecuzione del piano
  • La responsabilità della produzione di grafiche e copy per i post
  • I canali social che dovranno essere coperti
  • Gli step di approvazione degli elementi e dei contenuti da pubblicare
  • Il tipo, il numero e la cadenza di pubblicazione di tutti i post
  • Il budget per la gestione della strategia social
  • Il budget per l’attività di adversting
  • La reportistica (tempi e modalità)
  • Le modalità di recesso e la risoluzione del contratto

Specificando ulteriormente, un altro fattore da tenere in considerazione (e da determinare nel contratto) è quello di evidenziare se il contratto è vincolato all’ottenimento di un determinato esito o al raggiungimento di determinati obiettivi. Questo tipo di contratto è atipico, per questo motivo è indispensabile fare affidamento a un consulente esperto nel campo del web.

Perché scegliere un’agenzia di comunicazione social?

I motivi per cui è indispensabile appoggiarsi ad un’agenzia di comunicazione social sono numerosi, vediamo di riassumere qui i più importanti:

  • promuovere adeguatamente e con professionalità un servizio o un prodotto, con l’obiettivo di aumentare le vendite
  • aumentare la popolarità e la visibilità online della tua azienda o attività
  • definire l’identità del tuo marchio
  • formare il tuo staff con lo scopo di renderlo autonomo sotto determinati aspetti

I vantaggi sono innumerevoli, specie se la nostra azienda è di medio-grandi dimensioni e le attività di comunicazione sono complesse e difficili da gestire. Ci troveremo ad esternalizzare, alla ricerca di competenze adeguate e di risorse assenti all’interno del nostro team. In tutte le Agenzie di comunicazione è presente la figura dell’Account, che si rapporta direttamente con il cliente (e il suo team) e gestisce le attività previste da contratto. All’interno dell’agenzia troveremo poi uno o più Social Media Manager, un Art Director per la parte visiva, un Copywriter per la parte testuale ed un Digital Advertising Specialist, responsabile delle promozioni sui vari canali social.

Scegliere un’agenzia di comunicazione social si traduce così in:

  • Avere specialisti preparati, che si occupano di ogni aspetto della strategia
  • Poter contare su professionisti lontani dalle dinamiche aziendali che potrebbero condizionare il loro operato
  • Non caricare i propri dipendenti di compiti gravosi e lontani dalle loro competenze
  • Raggiungere gli obiettivi prestabiliti

Al fronte di un investimento in termini di costi, che si sommano a quelli per la gestione del sito web, potremo così contare sul supporto qualificato e competente ai fini di:

  • Aumentare la brand awareness
  • Poter contare su strategie di fidelizzazione vincenti
  • Ottenere lead generation di qualità
  • Aumentare il fatturato

D’altro canto, possono sorgere nel tempo anche diversi svantaggi non preventivati, e che possono riguardare prevalentemente il budget investito e i risultati disattesi, scarso feeling tra team interno e team esterno, scelta di un’agenzia non abbastanza strutturata e adeguata a coprire tutte le attività richieste. Per questo diventa indispensabile dedicare il giusto tempo alla scelta e all’analisi dei diversi aspetti. Mantenendo il focus sulle attività da portare avanti e gli obiettivi da raggiungere.

 

Hosting wordpress a 1€ Hualma